Drum Club n.1 2018  Febbraio


In questo numero:
Arriva in edicola in nuovo numero di Drum Club, che questa volta porta in copertina nientemeno che Stewart Copeland, di recente tornato con il progetto Gizmodrome, e intervistato per noi da Steve Rosen. All'interno della rivista troverete anche le interviste a: Kenny Aronoff Fan Page di Francesco Sicheri; Waltteri Väyrynen di Patrizia Marinelli; John Humphrey di Sayre Berman; Rage Vassilios "Lucky" Maniatopoulos di Susy Marinelli; Ben Homola di Sayre Berman; Nigel Glockler di Patrizia Marinelli. Il numero di febbraio dedica inoltre molta attenzione alla storia dei King Crimson e dei batteristi che hanno caratterizzato le varie fasi della band grazie allo speciale "King Crimson Drummers" di Wayne Blanchard.




inizia a sfogliare la rivista...

interviste

STEWART COPELAND: GIZMODROME

Sebbene sia conosciuto soprattutto come co-fondatore e batterista dei Police, la carriera solista di Stewart Copeland dura ormai da quarant’anni. Il suo progetto più recente –Gizmodrome – è il quartetto imbastito con Adrian Belew, Mark King e Vittorio Cosma, attualmente impegnati in un articolato world tour… Gizomodrome è il quartetto che coinvolge Stewart Copeland, Adrian Belew alla chitarra (ex King Crimson, Talking Heads), Mark King al basso (Level 42) e Vittorio Cosma (PFM) alle tastiere. Per l’occasione, Copeland ha suonato la batteria ma si è occupato anche della registrazione delle parti vocali, dando vita a bizzarre ritmiche con un parlato scandito  ...continua a leggerlo sulla rivista!

line check

JOHN HUMPHREY SEETHER

La musica dei Seether è indentificabile all’istante. “Musica dura che incontra melodie e testi profondi” - come la definisce John Humphrey – “... e che cerco di caratterizzare con il mio drumming appassionato... Io suono per la musica…” L’ultimo dei Seether è Poison The Parish: “la produzione è opera di Shaun [Morgan] e così abbiamo avuto un po’ più di controllo nella fase di mixing. E’ un album più duro dei due precedenti e, a mio avviso, il più rappresentativo della band...” – dichiara John Humphrey, nato a Moore (Oklahoma) nel 1970. John Humphrey è soddisfatto di questo album che li sta  ...continua a leggerlo sulla rivista!

news

GRETSCH 135th Anniversary

Al Namm Show di Anaheim tenutosi lo scorso gennaio 2018, Gretsch ha festeggiato il suo 135esimo anniversario! Sei generazioni, per la storia di un brand divenuto tra i riferimenti imprescindibili della comunità batteristica nel globo. Drumkit, rullanti, accessori ed un roster di artisti che conferma la proverbiale qualità, affidabilità e versatilità degli strumenti Gretsch. “That Great Gretsch Sound to drummers around the globe”, come dichiara la celebre azienda con sede a Ridgeland nel South Carolina. Ulteriori informazioni: www.gewamusic.com Fanno parte della Gretsch Family… Cindy Blackman-Santana – Vinnie Colaiuta – Billy Drummond – Steve Ferrone – Mark Guiliana – Taylor Hawkins – London May  ...continua a leggerlo sulla rivista!

raggi X

ZILDJIAN K Sweet Cymbals Collection timbriche scure, calde e responsive…

Presentata qualche giorno fa al Namm Show statunitense, la K Sweet Collection è la nuova serie di piatti Zildjian che sta già riscuotendo i favori della comunità batteristica internazionale… Il Namm Show 2018 si è appena concluso e Zildjian – il marchio che da secoli reca con sé l’arte della manifattura di piatti per la batteria e che non necessita dunque di presentazioni – ha rivelato alla sua audience la nuova K Sweet Collection. Estensione della leggendaria serie di piatti K Zildjian, la nuova e versatile Collection è stata realizzata con un preciso obiettivo in mente: soddisfare le richieste della musica  ...continua a leggerlo sulla rivista!

recensioni

BLACK VEIL BRIDES Vale

Quando si pensa ai Black Veil Brides, c’è una sola cosa pronta a saltare alla mente di tutti: “la più controversa band del pianeta”. Partiti come una compagine goth metal ma presto trasformatisi in un’ampollosa formula glam “potenziata” da ritornelli che farebbero invidia alla più dozzinale delle boy band, ad oggi il gruppo statunitense è la risposta perfetta per tutti quelli che cercano una buona dose di vestiti di pelle mescolati a spandex del più attillato, e ovviamente glitter della miglior selezione… ah e forse qualche riff rubato a Thin Lizzy e Black Sabbath. Se dopo quest’introduzione le vostre perplessità riguardo  ...continua a leggerlo sulla rivista!

vintage

LUDWIG SNARE DRUMS: IL FUSTO ACOUSTI-PERFECT

Nato nel 1964, il rullante Ludwig Supra-Phonic col fusto in metallo Acousti-Perfect, è certamente il tamburo più conosciuto e suonato al mondo. Come è arrivato il marchio statunitense a produrre questo tipo di fusto? Il primo fusto in metallo marchiato Ludwig, nasce nel 1910 per volontà dal geniale William Frederick Ludwig Senior ed attraversa varie epoche tra alti e bassi, modifiche e variazioni, fino a quando, nel 1964, prende la forma definitiva con la quale viene ancora oggi proposto a catalogo. Ma che cosa ha di speciale questo rullante, a parte l'inconfondibile suono? Tutto: la forma perfetta, l’estetica riconoscibile, la flessibilità  ...continua a leggerlo sulla rivista!

© 2016 Il Volo Srl Editore - All rights reserved - Reg. Trib. n. 115 del 22.02.1988 - P.Iva 01780160154